KPI retail: i più importanti per il tuo shop moda

1
582
maison di lusso

KPI retail: i più importanti per il tuo shop moda nel post di Lusso Mag

Bentrovati su Lusso Mag, il sito dedicato al mondo del lusso in tutte le sue forme. Nel post di oggi vogliamo presentarvi quelli che sono i KPI retail (Key Performance Indicators) più importanti per la gestione del tuo shop, sia esso off-line che online, soprattutto quando gestisci un negozio moda.

Bentrovati qui su Lusso Mag!

Cosa sono i KPI

Prima di tutto specifichiamo cosa intendiamo per KPI. Questo è un acronimo che sta per Key Performance Indicator, ed è un termine inglese che è traducibile con Indice Chiave di Prestazione. Questo indica in generale le performance legate ad un fattore chiave per l’andamento della tua azienda.

In economia conosciamo quattro principali indicatori:

  • indicatori generali, i quali misurano il volume del lavoro del processo;
  • indicatori di qualità, questi invece valutano la qualità dell’output di processo, in base a determinati standard;
  • indicatori di costo, legati quindi alle spese affrontate nell’attività;
  • indicatori di servizio, questi ultimi i quali misurano il tempo di risposta, a partire dall’avvio del processo fino alla sua conclusione;

Solitamente questi KPI vengono definiti in economia da un analista, partendo dall’alto verso il basso o viceversa (analisi top-down o bottom up).

Il mondo del retail si presta molto a questo tipo di analisi, che divengono importanti per stabilire le performance dell’attività e se questa ha bisogno o meno di essere rivista.

Andiamo a vedere nelle righe che seguono alcuni esempi di keyword performance indicator nel mondo del retail, con una particolare attenzione al mondo del fashion.

Caratteristiche KPI

I KPI per essere validi devono avere una serie di caratteristiche. Prima di tutto questi devono essere:

  • quantificabili;
  • misurabili;
  • essere messi in relazione ad un contesto pratico;
  • misurabili nel tempo, così da valutarne l’andamento in un certo lasso temporale;

In generale un’azienda decide quali KPI sono più importanti per misurare l’andamento della propria attività aziendale, anche a seconda del settore, del tipo di attività e posizione geografica. Di solito sono scelte in media non più 3-4 KPI più importanti da tenere in considerazione per la misurazione dell’andamento della propria attività.

KPI Retail: i più importanti per il tuo negozio moda

Volendo approfondire l’argomento legato ai KPI nel settore del retail, cominciamo con quelli che in assoluto sono i più importanti, non solo nel mondo della moda, ma in generale in tutti i settori di business: stiamo parlando di ROI, ROE e ROS.

ROI

ROI è l’acronimo di Return On Investment, ossia ritorno sull’investimento e sta ad indicare la redditività e l’efficienza economica della gestione caratteristica, cioè quanto rende l’investimento in azienda.

Questo è calcolabile come:

ROI: Risultato operativo/Cap investito netto operativo

Tra i KPI, probabilmente è il più importante in assoluto.

ROE

ROE è invece l’acronimo di Return On Equity, ed è uno degli indici economici sintetici più importanti per un’azienda, e sta ad indicare la redditività del capitale proprio. Questo si calcola come reddito netto (RN) prodotto in un anno viene rapportato ai mezzi propri (MP).

In formula: RN/MP

ROS

Altro famosissimo indicatore è il ROS, che sta per Return On Sales, ossia il ritorno sulle vendite, calcolato come Risultato Operativo rapportato ai Ricavi di Vendita.

Risulta utile per valutare l’efficienza di segmenti diversi di vendita.

Altri KPI retail importanti

Tra gli altri KPI importanti per valutare l’andamento di uno shop, possiamo valutare:

  • Rapporto ingressi/venduto, utilizzato nei negozi, non solo di abbigliamento, per valutare l’andamento delle vendita in una giornata, legato al numero di persone che ha visitato il negozio e alla fine ha acquistato qualcosa. E’ spesso usato per valutare la capacità del personale di vendere un prodotto, oppure l’efficacia del marketing e della comunicazione in punto vendita;
  • Nuove vendite rispetto alle ripetute, quando si vuole calcolare la capacità del cliente di ripetere un acquisto. Fondamentale per saperlo, la sottoscrizione solitamente di una fidelity card;
  • Budget, legato al raggiungimento di determinati obiettivi di vendita prefissati dalla casa madre;

Il nostro post dedicato ai KPI retail, termina qui. Alla prossima con i post di Lusso Mag!

1 commento

Comments are closed.