Robot aspirapolvere con lavaggio e mappatura inclusi: un lusso alla portata di tutti

0
208
Aspirapolvere-robot

La tecnologia ha fatto passi da gigante anche per quanto riguarda le pulizie domestiche. Lo scopo di chi intenta a innovare nel settore in questione è quello di ridurre al minimo l’intervento umano e automatizzare il più possibile le pulizie di casa.

I robot aspirapolvere sono tra gli elettrodomestici più venduti proprio perché permettono di aspirare lo sporco in qualsiasi momento della giornata. Anche quando non siamo a casa!

Questo perché si può impostare l’ora di avvio affinché svolga le pulizie quando in casa non c’è nessuno. Eppure questa sola funzione sembra non essere più sufficiente ed ecco che la tecnologia ha fatto ulteriori passi avanti per garantire modelli sempre migliori.

I robot aspirapolvere di oggi possono infatti lavare anche i pavimenti e sono dotati poi della funzione mappatura, grazie alla quale il robot smette di muoversi casualmente per l’abitazione ma segue invece una logica ben precisa.

Vediamo un po’ meglio come funziona un buon robot aspira e lava pavimenti, quali sono le sue caratteristiche e perché può davvero rivoluzionare la vita di una persona.

Come funziona il robot aspirapolvere con mappatura

La tecnologia della mappatura è senza dubbio una delle più apprezzate dalle persone che decidono di acquistare un robot aspirapolvere. Occorre però ricordare che è propria solo dei modelli più avanzati e di conseguenza più costosi.

In pratica grazie ai sistemi di mappatura si può muovere liberamente nell’ambiente. Da una parte evita di andare a sbattere contro ostacoli e pareti, dall’altra invece segue una mappatura precisa per le pulizie, evitando di muoversi a caso per il pavimento ma seguendo invece un percorso ben preciso.

Per riuscire a seguire un percorso stabilito ed evitare di sbattere contro le pareti, il robot aspirapolvere è dotato di alcuni sensori disposti sia nella parte anteriore che laterale, in questo modo riesce a rilevare gli ostacoli. I sensori sulla parte inferiore riconosce poi i dislivelli, evitando per esempio di cadere dalle scale.

Sono sensori questi ormai disponibili quasi in tutti i robot, anche quelli più economici. Sono invece i sensori della mappatura che si trovano solo sui modelli più tecnologici.

Lo scopo di questa funzione è creare una mappa dell’applicazione è far si che il robot la ricordi, in questo modo segue il suo percorso in modo diligente.

La mappatura può avvenire attraverso la fotocamera, che scatta tantissime foto dell’ambiente durante il suo utilizzo, oppure attraverso il laser, che permette una mappatura ancor più precisa.  Lo scopo è quello di evitare che l’aspirapolvere passi più volte per lo stesso punto e di tralasciare invece alcune zone.

Funzione lavaggio inclusa

Come dicevamo, di pari passo alla mappatura, la funzione più apprezzata è quella del lavaggio dei pavimenti. Questi modelli sono molto simili a quelli che semplicemente aspirano i pavimenti, hanno però un serbatoio in più che permette appunto di lavare e si trova proprio accanto a quello che invece contiene lo sporco aspirato.

Per poter lavare il pavimento questi modelli devono possedere anche degli agganci per i panni offerti con l’elettrodomestico e dopo acquistabili nei negozi per poterli sostituire con facilità.

Una cosa che deve essere specificata però è che questi tipi di aspirapolvere possono essere utilizzati sia avviando le due funzioni, sia soltanto per aspirare o solo per lavare il pavimento.

Può essere poi programmato affinché svolga prima tutto un giro completo della casa aspirando e dopo un giro completo lavando.

Diversi modelli oggi permettono di scegliere tra differenti modalità di lavaggio. Come per esempio quella di strofinare attraverso un sistema di vibrazione, questo permette di togliere anche le eventuali macchie non troppo profonde.

Conclusioni

Occorre tenere in considerazione durante l’acquisto di un robot aspirapolvere con sistema di lavaggio a mappatura che si tratta di modelli più avanzati e di conseguenza più costosi proprio per via di tutte le utilissime funzioni aggiuntive che possiedono. Un robot aspirapolvere di fascia bassa infatti non possiede tutte queste caratteristiche e offre funzionalità molto più limitate, seppur sufficienti in alcune situazioni.

Attraverso un’attenta analisi del robot e delle proprie esigenze è possibile trovare il robot aspirapolvere migliore. Ciò non toglie che i modelli tecnologicamente più avanzati consentono un risparmio di tempo importante, specialmente quando se ne ha poco a disposizione.